domenica 25 marzo 2012

Appunti #03 e #04 - ZOOTROPIO




Invitata a partecipare alla mostra evento ZOOTROPIO, Fedra decide di presentare due nuovi appunti del Bestiario avvalendosi dell'aiuto di  le ipazie e i baudolini.

http://www.venusetmilo.net/t/zootropio/page/2/

http://www.venusetmilo.net/2011/zootropio-5-6112011-%E2%80%93-le-fotografie-dellevento-installazioni-e-performance/


Per l'occasione si intende riformulare le strategie di enunciazione e gli strumenti che i primi due appunti avevano evidenziato come efficaci: la proiezione sul corpo ed il vestito costruito con materie plastiche di scarto.
Ciascuna delle due modalità permettono di porre in evidenza diverse strategie per 'mutare' il proprio aspetto in favore di un immaginario ideale.


APPUNTO #03
Nel caso della proiezione, la codifica digitale imprime sulla superficie del corpo un'apparenza desunta dagli immaginari promossi dai contemporanei mass media. Il corpo riplasmato è passivo, ridisegnato dai codici digitali e illuminato da forme della bellezza standard, libero dal peso della differenza.


....                                                                            Fedra Boscaro



                        

credits:
in scena: Fedra Boscaro, Alice Keller (tecnico in scena), Linda Rigotti (videocamera);
postproduzione audio/video: Fedra Boscaro
riprese: Sonia Marcolin

documentazione video: Stefano Bernardini


si ringraziano Venus et Milo per la disponibilità, gli utenti di youtube per alcuni dei contenuti video




APPUNTO #04
Il corpo si fa altro mascherandosi in un vestito che condiziona e imbriglia il movimento di chi lo indossa. L'immaginario si rivolge altrove: frammenti di vestigia di donne d'altri tempi si ricompongono in una tessitura di scarti di plastica.

  Linda Rigotti            Alice Keller                                   ..........            

.....                                                           Francesca Burzacchini


credits:
in scana Francesca Burzacchini (vestito), Alice Keller (violoncello), Linda Rigotti (videocamera);
audio: Alice Keller;

riprese di Stefano Bernadrini
vestito realizzato da Fedra Boscaro e Livia Solmi.

martedì 20 marzo 2012

NOVISSIMO BESTIARIO - Appunti #01 e #02


i primi Appunti del Bestiario trovano occasione di confrontarsi con il pubblico durante la IV edizione del festival perAspera.

"Novissimo Bestiario è un work in progress che vuole creare ed esibire un campionario di 'esseri immaginari simbolici della nostra cultura': nuove chimere rivelate che funzionino visivamente come quegli esseri le cui forme composite ci sono giunte da tempi, luoghi e culture lontane.
Spunti bibliografici da Borges a Pasolini ed espedienti tecnici (dalla costruzione di costumi, all'istallazione di ambienti illuminotecnici) alimenteranno l'apparizione di alcune figure viventi nel giardino di villa Mazzacurati. Il pubblico avrà modo di avvistare e incontrare queste apparizioni nel buio del parco muovendosi al suo interno verso gli spettacoli in corso nella serata."


prendendo le fila dai lavori precedenti si inaugura qui la prassi degli Appunti.
i materiali derivanti da' La casa di Asterione sono qui ripresi come 'antefatti', mentre quelli relativi a Bestia da salottino costituiscono gli Appunti #01 e #02.


credits:
ideazione: ipazia
dramaturg: Manuel Valentini
in scena: Ambra Curato, Livia Solmi, Francesca Burzacchini, Elisabetta Lanfredini, Linda Rigotti
in video: Matilde Soligno, Alice Keller, Linda Rigotti
voci registrate: Ambra Curato, Davide Lora e FedraBoscaro
audio: Andrea Fiorini
video: Fedra Boscaro
tecnico di scena: Alice Keller
costumi: ipazia e Sandra Ceccia



dal primo quadro:




nelle foto Ambra Curato



secondo quadro:



in video: Livia Solmi e Francesca Burzacchini
audio live: Andrea Fiorini
luci: Fedra Boscaro

riprese: Sonia Marcolin



compaiono le prime confezioni in plastica:

SUORA
realizzato da Sandra Peccia

nella foto Elisabetta Lanfredini
VESTITO BAROCCO
realizzato da ipazia
(Fedra Boscaro e Livia Solmi)

nella foto Ambra Curato

lunedì 19 marzo 2012

LE ORIGINI 3 - bestia da salottino

tra il 2009 e il 2010 il sentiero imboccato con La casa di Asterione trova nuove applicazioni.
bestia da salottino vuole mettere insieme fonti autorevoli: dagli utopisti a Borges per giungerere sino a Sanguineti e Pasolini.
il titolo vuole mettere in relazione i significati chiamati in causa nell'ultimo dramma borghese (Bestia da stile) al riferimento che Sanguineti fa a' La Philosophie dans le boudoir, in un suo scritto dedicato al teatro.

se con La casa di Asterione l'individuo decide di squarciare il velo delle emozioni modulari, nel tentativo di uscire dalla griglia ortogonale e misurata di scelte che la quotidianità offre (e impone), con Bestia da salottino si intende andare a sbirciare nel luogo privato (è questo il significato con cui nasce la parola 'boudoir') entro i cui confini l'individuo è libero di sperimentarsi.


questo progetto si è arenato alla forma studio, ma è stato qui che il vestito barocco in plastica riciclata ha cominciato a venire costruito.


credits:

performer: Fedra Boscaro
dramaturg: Manuel Valentini
audio: Salavatore Arangio
tecnico di scena: Salvatore Nobile
organizzazione: Francesca Corsini

si ringraziano inoltre Livia Solmi, MacelleriaPasolini e Kindergarden.






LE ORIGINI 2 - cables#

nel 2009 ipazia fu invitata a partecipare al festival perAspera.
ispezionando il parco della villa fù scoperto un labirinto di siepi che divenne la location ideale.
il titolo fù cables#05 - inTheMaze e ciò che ne uscì fu una versione di cables nella casa di Asterione, il labirinto.

la serie di performance intitolate cables, sono state a partire dal 2007 le prime occasioni di collaborazione tra Livia, Andrea e Fedra:

"CABLES# è un concerto per microfoni e corpi mobili, creato in site spesific .

In uno spazio installato con microfoni a contatto e videocamera agli infrarossi agiscono da uno a un numero indefinito di corpi. I cavi conducono gli impulsi audio e video al pubblico in tempo reale.
Gli impulsi audio vengono rielaborati in diretta a creare un drone sonoro che “suona” il movimento dei corpi, quelli video riproducono l’azione in modo tale da rendere evidenti i pixel che la costituiscono.
Si tratta dunque di evidenziare gli effetti della traslitterazione digitale di un dato reale: il corpo agisce in uno spazio concluso, la sua azione è dettata dall’ascolto del luogo reale in cui si trova, microfoni e videocamera separano il dato visibile del movimento da quello del suono che ne consegue. L’azione così sezionata viene condotta ai medium di output e solo tramite essi trova il suo pubblico.
L’uso di criteri low-fi pone l’accento sullo ‘scarto’ che si produce ovunque siano attivi processi di codifica e traslitterazione.
girato in occasione della GMD09, presso la galleria Contemporary Concept, aprile 2009, Bologna


dal 2007 al 2009 cables# è stato presentato in 9 contesti.




un paio di estratti dai materiali video usati a perAspera 2009



girato nel labirinto di villa Mazzacorati, Bologna
performers: Fedra Boscaro, Livia Solmi e Licia Simoni
riprese: Tommaso Arosio, Fedra Boscaro
audio: Andrea Fiorini
montaggio: Fedra Boscaro




perormer: Livia Solmi
riprese: Fedra Boscaro
audio: Andrea Fiorini
montaggio: Fedra Boscaro



alcune foto estratte dalle varie installazioni performative realizzate tra il 2007 e il 2009






LE ORIGINI 1 - Asterione

nel 2008 Fedra, Livia e Andrea cominciano a lavorare insieme per la realizzazione di un progetto per la scena. il titolo è La casa di Asterione, liberamente tratto dall'omonimo racconto di Borges.
tema strutturante il lavoro, lo scarto tra l'immaginario occidentale, prepotentemente soverchiante e quello del singolo individuo, fragile e anestetizzato.
il nome scelto per il gruppo di lavorò fù ipazia e alla realizzazione concorsero: sulla scena - Ambra Curato e Paola Stella Minni; all'organizzazione Serena Mezzina.

questo lavoro è un presupposto imprescindibile alla nascita del Novissimo Bestiario.
un progetto di ipazia realizzato in collaborazione con Ambra Curato, Serena Mezzina e Paola Stella Minni.





credits:

attrice: Ambra Curato;
performers: Paola Stella Minni, Livia Solmi;
audio: Andrea Fiorini
video: Fedra Boscaro
regia: Fedra Boscaro

per le riprese video si ringraziano: Sonia Marcolin, Tancredi Piovesan
montaggio: Fedra Boscaro









SALVE A TUTTI!

Novissimo Bestiario è un articolato work in progress che si prefigge di creare esseri immaginari che siano simbolici della società occidentale.

il progetto, ideato da Fedra Boscaro, mira ad una realizzazione che si declini nella durata di un lasso di tempo non determinato, allargando suoi orizzonti secondo criteri di partecipazione.

data tale ambiziosa prospettiva il progetto sarà fruito per Appunti. ciascun appunto sarà occasione di confronto e verifica con il pubblico.



questo progetto si è sin qui realizzato in collaborazione con le ipazie e i baudolini, una rete di collaborazione tra persone e realtà attive nel territorio della ricerca contemporanea.

il progetto ha sin qui coinvolto:

ipazie: francesca burzacchini, francesca corsini, ambra curato, alice keller, elisabetta lanfredini, sonia marcolin, paola stella minni, giorgia nason, sandra peccia, linda rigotti, matilde soligno, livia solmi, laura ulisse.

baudolini: salvatore arangio, tommaso arosio, stefano bernardini, andrea fiorini, salvatore nobile, tancredi piovesan, manuel valentini.